Astrologia


….E SE CI FOSSE UN’ASTROTERAPIA ?

Mi piace l’idea di curare con fiori, fiabe e stelle…

spazio

Quest’ultime le amavo fin da bambina, ma è solo recentemente che esse mi sono apparse in tutto il loro splendore per mostrarmi una nuova strada da percorrere: si è trattato di un vero e proprio colpo di fulmine, come quando si ritrova qualcosa che deve esserci già appartenuto in altri tempi perché appare così familiare…

Ed è così che mi sono messa a studiare i segreti del cielo, per decifrarne il misterioso codice.

L’astrologia è una scienza antichissima, che affonda le sue origini nella notte dei tempi, e rappresenta un incredibile strumento diagnostico e terapeutico se utilizzata però nel modo giusto. Ne faceva uso finanche il grande psicoanalista Gustav Jung che ne riconobbe l’enorme potenziale utilizzandola per i suoi casi di più difficile interpretazione.

Del resto nel 1600 ai medici che frequentavano l’Università di Bologna e Parigi era richiesta una competenza astrologica per poter portare a termine efficacemente i loro studi: quindi ancora una volta nessuna contraddizione tra la mia professione e questa scienza alquanto incompresa che andrebbe invece rivalutata e rivista e soprattutto avvicinata con una modalità e una finalità ben diverse da quelle di tipo prognostico veicolate dai mass media.

Lo  scopo dell’astrologia infatti non è quello di predire il futuro di un individuo ma piuttosto di leggerne la trama che lo sottende, di conoscere di quale kit iniziale è stato dotato, quali sono le sfide a cui è chiamato, le correzioni da effettuare , gli ambiti in cui ha più opportunità di realizzarsi e gli obiettivi di massima della sua avventura su questo pianeta.  “Da dove vengo e dove devo andare ?” : la domanda più importante che ogni essere umano prima o poi si pone, trova nella carta natale una risposta molto esatta e precisa. Che non può lasciare indifferenti.

Ecco la mia grande scoperta: siamo nati con le istruzioni per l’uso!  La mappa del tesoro esiste, basta saperla leggere…