Montessori


Ci sono incontri…

Montessori-neonato2Ci sono incontri che cambiano la vita: uno di questi per me è stato quello con Maria Montessori. Essendo nata dieci anni dopo la sua morte non ho avuto la fortuna di conoscerla di persona ma, com’è accaduto per tutte le mie grandi passioni, solo attraverso un libro, scovato questa volta nella libreria paterna: “Educazione e pace”. Da lì il colpo di fulmine, l’innamoramento improvviso che mi ha portato a leggere tutto quanto trovavo di lei e su di lei , a frequentare corsi, seguire seminari, visitare scuole montessoriane… Così sono diventata una sostenitrice sempre più convinta del pensiero di questa grande donna che è stata, a mio giudizio, la principale paladina del bambino di tutti i tempi.

Mai avrei immaginato allora che un giorno avrei scritto un libro su di lei… Eppure è successo. E nel 2010, dopo una faticosa gestazione, è nato “Libertà e amore”. Lo scopo era ritradurre il pensiero di Maria in un linguaggio semplice e attuale e farlo conoscere ai genitori, a un pubblico cioè di non addetti ai lavori, mettendone in risalto gli aspetti per me più significativi ma meno noti quali la spiritualità e l’interculturalità.

In realtà si trattava di un desiderio antico, che mi portavo dentro da tempo.

Jung diceva che un libro è “un’opera del destino”. Beh, questo per me lo è stato veramente. Dietro la sua storia si cela un’altra storia le cui radici affondano nel passato e i cui rami sono protesi verso il futuro… Sogni e sincronicità hanno costellato la nascita di “Libertà e amore” che ora, proprio come un seme fecondo, sta partorendo nuovi frutti…

E a colei che lo ha ispirato, grata, io rendo omaggio.